Connect
To Top

Ammainiamo le bandiere

di Maurizio Ianuale.

Bonucci come Higuain ,un anno dopo!

Stavolta è un calciatore bianconero a
compiere l’alto tradimento.
Stavolta in tenuta antisommossa sono i tifosi juventini , si legge di tutto sui social, arrivano ad augurare perfino la morte al figlio nel tragitto che porta da Torino a Milano.

È il contrappasso che nel calcio è quasi una regola a cui non si sfugge..
Eppure lo scorso anno da Bargiggia a Criscitiello gli esperti della materia parlarono di complesso d’inferiorità, di poca cultura calcistica del tifoso azzurro.

Su Bonucci poco o nulla in questo senso ..anzi in fondo il popolo decolorato ha quasi ragione ad insultarlo perché pare che la figuraccia di Cardiff sia colpa sua..

Nessuna lezione di bon ton, quasi li appoggiano, anche perché qualcuno teme il posto dopo quanto successo a Pistocchi.

Si sa ..con la Juve meglio andarci cauti e quindi se higuain tradisce Napoli sono i tifosi che fanno le vittime, se Bonucci tradisce la JUVE si tira fuori la storia dello schiaffo a Dybala…

Napolifan non deve rispondere a nessun editore se non alla propria coscienza per fortuna e qui esprimiamo liberamente i nostri pensieri.

Il risentimento verso un calciatore che fino a ieri baciava una maglia è una reazione umana ed istintiva ed un sentimento che chi vive il calcio con passione ha il diritto di esprimere e nulla c’entrano le indagini socioculturali.
È lo stesso sentimento a Torino, Helsinki ,Napoli o Katmandù.

Il tifoso idolatra svisceratamente i propri beniamini e se scelgono un ‘altra maglia è come essere traditi dalla propria amata.

La verità è che nel calcio moderno dobbiamo aspettarci sempre più Bonucci e meno
Hamsik…

Lode a te mio capitano!!!

Articolo di Maurizio Ianuale

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in Editoriale