Connect
To Top

Adda ascì Insigne!!!

di Maurizio Ianuale

La sosta toglie smalto e qualche certezza agli azzurri che faticano a trovare le giocate migliori.
Il “triste “Donadoni, memore della sonora scoppola dello scorso anno, carica a palla i rossoblu che oggi si presentano con una maglia celebrativa della propria storia.

Primo tempo “appannato “che si chiude a reti inviolate con la mancata chiamata del Var per un episodio poco chiaro su Mertens.
Il Bologna ha chiaramente sparato le sue cartucce, ma il Napoli non trova la quadra, Lorenzo sbaglia un po’ troppo.
Il web ne invoca il cambio, ma esce Marek ancora affaticato ed entra Piotr e il Napoli cambia marcia e copione della gara.

Proprio mentre si fa strada la malsana idea che
“adda ascì Insigne”, Lorenzo tira fuori dal cilindro il coniglio, sempre il solito, dribbling a rientrare e lancio lungo sul secondo palo dove Callejion puntuale come una sentenza buca Mirante.

Il Bologna si apre come una scatoletta di simmenthal, e Dries prima punisce il lezioso Pulsar e trafigge ancora il portiere campano, e Zielinsky poi, dopo una giocata da Fifa 18, chiudono la pratica.

Dopo la difficile gara con l’Atalanta il Napoli vince ancora una partita con pazienza e col colpo di genio dei suoi uomini migliori.
Si sente e si legge “gioco come il Barca di Guardiola”.
Nooooo è il ” Napoli di Sarri “, con Guardiola giocheremo fra un paio di mesi.
Ora sotto con lo Shaktar!!
NOI SIAMO PRONTI!!

IMG_1669 IMG_1678

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in Editoriale