Connect
To Top

Gli azzurri vanno a caccia del settimo sigillo contro il Cagliari

Gli azzurri vanno a caccia del settimo sigillo contro il Cagliari

Come un ciclista che vede all’orizzonte lo striscione dell’ultimo chilometro, il Napoli si prepara ad  effettuare l’ultimo scatto del primo tour de force della sua annata. Gli azzurri scendono in campo al San Paolo nel match contro il Cagliari, fischio d’inizio domenica alle ore  12:30, valevole per la settima giornata del girone d’andata. L’undici allenato da Maurizio Sarri va a caccia del settimo sigillo per allungare la propria striscia vincente e non concedere margini di vantaggio alla Juventus, impegnata a Bergamo nel posticipo serale. Il successo consentirebbe ai partenopei, nella peggiore delle ipotesi, di conservare il primato in coabitazione con i campioni in carica così da trascorrere al meglio la sosta che proietterà la squadra verso un ciclo di sfide fondamentali. Roma, Manchester City ed Inter saranno le tre rivali  con cui Hamsik e compagni si misureranno alla ripresa dell’attività.  Per quanto concerne la formazione iniziale l’allenatore deve sciogliere il nodo relativo ad Albiol, assente in Champions per un fastidioso problema alla schiena che gli procura noia anche ai flessori. Il recupero del centrale spagnolo andrebbe a completare l’undici dei titolarissimi( in caso di responso negativo si aprirebbe il ballottaggio tra Maksimovic e Chiriches), nel quale brillano luminose le stelle di Allan e Ghoulam, già due reti in stagione per il terzino, due pilastri al momento imprescindibili dell’undici napoletano anche in virtù  di uno stato di forma eccellente. Il trio Mertens-Insigne-Callejon proverà a rimpinguare i già eccellenti numeri messi a referto fino ad ora: 53 reti in maglia azzurra per Lorenzo,  otto in dieci gare stagionali per il belga che porta così il bottino complessivo a 76, sei  i sigilli per lo spagnolo che  nell’attuale serie A va a segno da quattro turni consecutivi. Il Cagliari, reduce da due sconfitte interne consecutive contro Sassuolo e Chievo, importanti scontri salvezza, occupa al momento la tredicesima posizione in classifica. Rastelli,privo dello squalificato Pisacane, sembra orientato a schierare la squadra con il 4-3-1-2 nel quale Joao Pedro dovrebbe agire alle spalle della coppia formata da Sau e Giannetti, al momento in vantaggio sul grande ex Pavoletti per il ruolo di attaccante centrale.

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in Editoriale