Connect
To Top

Lettera aperta al signor Chiellini.

di Mario Salvatore Salvin

Io Mario Salvin, umilmente rispondo al calciatore Chiellini. Gli chiedo di placare un poco l’euforia e di responsabilizzarsi, in merito a quello che dice contro un suo amico di nazionale Lorenzo Insigne, e verso tifosi del Napoli.

Vorrei invitarti qui a Napoli a degustare una preziosa cena all’ombra del Vesuvio facendoti gustare il nostro “panorama”, per farti capire il nostro modo di essere, la nostra cultura e il nostro cuore.

Sì è vero, abbiamo cullato un sogno! Noi non abbiamo festeggiato, ci siamo rallegrati di una bella vittoria e del bel campionato fatto dal Napoli.

Noi a Napoli festeggiamo sempre, anche gli episodi negativi. A Napoli diciamo sempre: “a tarallucci e vino” (ma sempre nel senso buono del significato).

Il nostro modo di essere che ci rende un popolo solare, allegro, di cuore immenso e orgogliosi della nostra terra, della nostra appartenenza e della nostra storia.

Ti vorrei fare solo un’unica domanda, ritengo che la tua squadra è stata favorita, e quindi ti chiedo: il rigore dato a Higuain a Benevento secondo te è normale?

Perchè tutti ne parlano (e non solo i napoletani), tutto il mondo ha visto la partita di Pechino, tutti hanno visto con il Chievo Verona il gol di Turone, tutti hanno seguito e saputo di calciopoli, e potrei scrivere per ore!!!

Prima di parlare rifletti e rispetta un popolo e un calciatore: Lorenzo Insigne. Abbiamo un sogno nel cuore con tanto amore, lavoro e onestà portiamo avanti i nostri sogni ed i nostri ideali.

Complimenti Chiellini, ti auguro buonavita.

Caro Chiellini, Napoli ti saluta e ti abbraccia: viva lo sport!!!

Mario Salvatore Salvin

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Editoriale

  • Stagione 2018/2019: niente campagna abbonamenti!

    Comunicato stampa del Calcio Napolisulla campagna abbonamenti stagione 2018/2019dal sito sscnapoli.itLa SSC Napoli comunica che, come è ormai noto, lo Stadio...

    Redazione10 agosto 2018
  • … non ho parole!

    Motivo per cui ci meritiamo questo presidente: una tifoseria che addirittura va all’aeroporto ad aspettare Cavani. “Non ho parole!”Scusate ma pur vedendo...

    sergio ciaravolo9 agosto 2018