Connect
To Top

Il Napoli ed i cicli.

di Ciro Ianuale

Oramai sembra essere ufficiale l’addio di Sarri e l’arrivo  di Ancelotti! Tutti gli anni, ci sono state partenze illustri, allenatori amatissimi e grandi bandiere che sono andate vie lasciandoci l’amaro in bocca per ciò che sarebbe potuto essere se solo fossero rimasti!

Se a questi giocatori si fossero aggiunti altri campioni, probabilmente avremmo vinto lo scudetto.

Tutto ebbe inizio con la cessione di Quagliarella ai nostri rivali, quella cessione tolse a noi per dare ai non colorati quella goccia che fece riempire il vaso della nostra eterna rivale.

Arrivò Cavani, più forte, ma non venne aggiunto sostitui Fabio.

Poi toccò a Lavezzi, a Mazzarri, che addirittura ci fecero competere ad altissimi livelli in Champions dando filo da torcere al City ed ai vincitori del Chelsea, poi … via Mazzarri, via Lavezzi, via Cavani,  per il rinomato internazionale Benitez. Arrivano gli spagnoli ed Higuain, e si allestisce una grande rosa, ma poi quando oramai mancava ancora una volta l’ultimo passo per allestire una rosa formidabile se ne vanno prima Benitez e poi l anno successivo il mostro argentino capocannoniere di tutti i tempi Higuain: e siamo punto e a capo!

Ma nonostante questa illustre partenza c’è un top allenatore che riesce, grazie al suo gioco, a dominare la serie A per due anni di seguito primi a dicembre e poi scudetti rubati con i soliti furti del sistema. Ogni anno lo scudetto sembra essere a portata di mano, ma ci viene soffiato via dalla mano nera del sistema lega, dal palazzo, ma ogni anno un vincitore c’è ed é sempre il presidente De Laurentiis che riesce ad allestire una rosa competitiva, intascando laute plusvalenze da illustri cessioni e ogni anno grandi utili derivanti dalle vendite!

Ma arriviamo al presente, Sarri parte e Ancelotti arriva, sembra essere però l’ennesimo film già visto, l’ennesima ferita  aperta nel cuore dei napoletani. Ancelotti é certamente un ottimo allenatore, ma potrebbe però essere colui che attenuerà l’impatto di altre illustri cessioni, con la scusa che magari, dei top player costruiti in casa, non fanno più al caso del gioco di Ancelotti, ma che verranno dati via con le ennesime  plusvalenze.  Giocatori le cui cessioni avrebbero stizzito la piazza, ed invece arriveranno altri giocatori che serviranno più a creare possibili future plusvalenze, che ad una possibile vittoria dello scudetto! Si riapre così l’ennesimo ciclo! Che dio ce la mandi buona!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Editoriale

  • Associazione Ciro Vive: Uniti si Vince!

    Nel ricordo dell’anniversario della morte di Ciro Esposito, la nostra prima tappa è dai piccoli guerrieri quelli che ogni giorno combattono...

    sergio ciaravolo19 giugno 2018
  • I ragazzi del 2007 festeggiano così !!!

    Lezione di grande sportività.Stile Napoli dei ragazzi nati nel 2007, che dopo aver battuto i pari età della Juve, festeggiano da...

    sergio ciaravolo14 giugno 2018