Connect
To Top

Coppa Italia: Napoli eliminato!!!

-Milan – Napoli 2 – 0-

Terzo obiettivo “fallito” !!!  Giusto per i più distratti: eliminati dalla Champions, campionato impossibile da recuperare e quindi, forse, secondo posto ancora una volta, e coppa Italia eliminati.

Un Napoli così brutto erano anni che non lo vedevamo.

Colpa di un mister fondamentalista in quanto a “turn over”! Un continuo cambio di giocatori e di modulo, senza riuscire a dare una ossatura di base solida e affidabile.

Sicuramente colpa anche di una panchina non all’altezza della situazione, così come già abbiamo avuto modo di dire in altre occasioni (vedi proprio Maksimovic!).

La difesa, che dovrebbe essere la parte più solida di una squadra (vedete ad esempio quella della Juv….), è quella che è cambiata di più nei ruoli e nei giocatori.

Il mister Ancelotti è persona di gran valore e la sua storia parla da sola, ma non mi spiego come mai a Napoli sta lavorando in questo modo con la squadra.

La rabbia è ancor più forte perchè abbiamo perso, e siamo stati eliminati, da una squadra più che mediocre. Aggiungo che siamo stati capaci di far diventare campioni, giocatori normali. Ad un certo punto della partita credevo che nascosto sotto la maglia n. 19 con  la scritta Piątek, ci fosse Maradona!!! Abbiamo fatto diventare grande un normale: come siamo stati bravi.

Stasera nessuno della squadra merita la sufficienza, direi che un 3 in pagella per tutti va più che bene. Salvo solo il portiere Meret che nulla ha potuto sui due goal, poi non ha avuto nessun altro problema da gestire.

Giusto per chiudere, arbitraggio ovviamente “pessimo” e come sempre a nostro sfavore, ma stasera non ha inciso più di tanto perchè  gli azzurri hanno perso vergognosamente.

Scusatemi ma oggi non riesco a gridare forza Napoli. La delusione è tantissima e credo che in molti la penseranno allo stesso modo. Il cuore ed il sangue restano azzurri, ma così non andiamo da nessuna parte. Bisogna essere realisti e rimanere con i piedi per terra.

 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in Interviste