Connect
To Top

Festival “Le voci di Napoli”

Carmine D’Argenio ✒️

“Terza edizione del festival”

Nel cortile del Maschio Angioino la terza Edizione del Festival “Le Voci di Napoli”, inizia con la sfilata di moda Maria Mauro, per le acconciature di Claudio De Martino. “La bellezza nel cortile del Maschio Angioino” come definita dall’ideatore della kermesse Angelo Iannelli. Il primo concorrente ad esibirsi è Giuseppe D’angelo in luogo di Maria Rosaria Cenni, come da scaletta. Il cantautore presenta “Vivo e muoio” suo ultimo inedito. Rotto il ghiaccio, si presenta sul palco Danila con la sua “Vasame”. Terzo in gara, Gennaro De Crescenzo. Anche lui canta in lingua napoletana. Rubina Della Pietra canta invece Alicia Keys. Teresa Moccia accompagnata con la chitarra si esibisce in “Passione” di Libero Bovio. Poi è la volta di Francesco Montuori in “Marechiaro”.

Si passa agli ospiti. In primis Ludo Brusco. A seguire Gregorio Rega, vincitore di “All together now”, con la sua voce tagliente e avvolgente strega il pubblico. Ottavo concorrente in gara, invece, Marianna Nappo, con testo suo. “Mandulinata a Napoli” è interpreta da Anna Panico. Massimo Parziale per la seconda volta alla manifestazione, con “Preghiera a una mamma”.

Ancora come ospite Sorrento, vincitore della scorsa Edizione e poi Antonio Buonomo e Antoine. Con pezzo inedito Michi Petillo, che avrebbe dovuto cantare in coppia con Luca Blindo impegnato in RAI alla trasmissione Domenica In di Maria Venier.

Più impegnato nel sociale Rino Ragosta con “Diversamente abili”. Antonio Zeno invece canta proprio una canzone scritta da Antoine.

Chiude colei che doveva aprire, Maria Rosaria Cenni. Per lei “Malafemmena”.

Carmine D’Argenio

 


 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in News