Connect
To Top

Il presidente sta pensando di denunciare gli arbitri!

Finalmente !!!

”se un giudice sbaglia è chiamato a pagare, perchè un arbitro non deve pagare?

Il presidente del Napoli: “I torti a catena provocano perdite economiche. C’è materia per gli avvocati”

 

 

Nella intervista concessa da De Laurentiis al Corriere dello Sport, il presidente afferma che sta pensando di chiedere i danni agli arbitri per gli errori “pacchiani, grossolani … voluti!” 

E’ da tempo che da queste pagine mando questo tipo di messaggio al presidente. Non credo che abbia letto quello che ho scritto, ma sono veramente felice che De Laurentiis parli di richiesta danni agli arbitri ed alla federazione.

Gli hanno toccato la tasca!!!

Qualcuno gli avrà fatto notare che con i torti subiti il Napoli potrebbe avere un danno economico che va oltre i duecento milioni di euro. Certo la mancata qualificazione del Napoli in Champions oppure in Europa League, significa una enorme perdita in termini economici e non solo. Dobbiamo anche considerare che i calciatori potrebbero rifiutarsi di giocare in un club che non è presente nelle competizioni europee.

In questa stagione, a meno di un exploit degli azzurri, a cominciare già  da domenica contro il Cagliari e fino alla fine del campionato, ritengo sia difficile riuscire ad entrare nelle prime posizioni per poter accedere alle competizione europee. L’unica chance è la coppa Italia: vedremo!

Ecco l‘intervista di Aurelio De Laurentiis. In merito a quanto dichiarato in questi giorni dalla Figc sull’ipotesi challenge: «È una misura doverosa, forse addirittura tardiva. Per me possono bastare due fiches, una per tempo, spendibili dagli allenatori. I quali hanno diritto di chiedere la verifica dei casi più dubbi e anche di recarsi davanti al monitor insieme con l’arbitro e pretendere una spiegazione della decisione presa. È un diritto sacrosanto».

E invece gli arbitri dimostrano di voler fare a meno del Var tutte le volte che possono.
«Ho sempre sostenuto che è inconcepibile un sistema di assistenza in forma intermittente e facoltativa. Utilizzarlo deve essere un obbligo. Se l’arbitro, per incapacità o per altezzosità, non lo adopera, si macchia di un delitto sportivo, perché compromette un risultato calcistico. Ma il calcio non è solo un gioco. È anche un’industria che produce risultati economici molto significativi per l’intera filiera dello sport».

Vorrebbe chiedere i danni agli arbitri che sbagliano?
«Perché no? Il principio “chi sbaglia paga” assiste tutti i processi democratici in cui ci si confronta. E il calcio non fa specie. Se un giudice sbaglia nell’emettere una sentenza, può essere chiamato a risarcire i danni cagionati. L’arbitro non dovrebbe sottostare alle stesse regole? Il Napoli quest’anno si è visto negare moltissimi rigori. Non lo dico solo io, ma lo riconoscono anche tutti i media. Se questi torti a catena sviluppassero un danno di duecento milioni, chi li ripagherebbe?”.

 

 




 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Champions League

  • Champions: Napoli multato

    La Champions League è ferma? Ma le sanzioni disciplinari arrivano lo stesso. Ne sa qualcosa il Napoli, visto quanto riportato anche da Calcio&finanza: gli azzurri,...

    Redattore1 Aprile 2020
  • Barcellona – Napoli: RINVIATA

    Champions rinviata a data da destinarsi   Barcellona-Napoli, ritorno degli ottavi di finale di Champions League in programma il 18 marzo,...

    Redazione13 Marzo 2020