Connect
To Top

Fiorentina – Napoli 1 – 2

Koulibaly ed Anguissa “maestosi”

“Primato consolidato!”

 

 

 

Stasera il Napoli torna al 4-2-3-1 e con la squadra che in campionato ha inanellato sei vittorie di fila Risponde la Fiorentina con il 4-3-3

La gara comincia con le squadre che si studiano, e con la viola che sembra avere timore degli azzurri. Comunque partita molto tattica inizialmente.

Al minuto 28 si rompono gli equilibri.

Su dormita della difesa, la viola passa in vantaggio su azione di calcio d’angolo.

Da notare che il Chuki Lozano, dopo 30 minuti ha toccato palla per un recupero difensivo. Inesistente e fuori dal gioco. Non viene nemmeno cercato dai compagni, nonostante Spalletti abbia più volte chiesto ai suoi ragazzi di appoggiare anche a destra.

Ma al 33mo minuto si rende pericoloso con un tiro da distanza ravvicinata che il portiere respinge.

36mo viene lanciato Osimhen, che viene atterrato in area ed è calcio di rigore.

Lorenzo si fa parare il rigore, ma il Chuki è pronto ed imbuca la porta viola: pareggio secondo me meritato assolutamente, ma che goal ha fatto Lozano!

Il Chuki entra in partita e comincia a farsi notare di più e ad impensierire la Fiorentina.

Il Napoli dopo il pareggio si prende il pallino del gioco. Al 45mo Osimhen in rovesciata la mette fuori di pochi centimetri alla destra della porta viola: peccato perchè sarebbe stato un euro goal!

Primo tempo che si chiude qui, squadre al riposo in parità.

Secondo tempo che comincia con la viola in pressione, ma al 49mo su calcio da fermo con schema studiato, il Napoli si porta in vantaggio con Rrahmani. Settimo goal su palla inattiva degli azzurri.

La Fiorentina sembra accusare il colpo, ed il Napoli cerca di approfittare.

Arrivano le forze fresche. Solito cambio al 56° minuto: Positano ed Elmas per Zielinsky e Lozano.

La viola però si riprende e stringe d’assedio il Napoli.

La partita diventa spettacolare con azioni pericolose da parte di entrambe le squadre in campo.

Al minuto 69 cambio diverso dal solito (Spalletti ci aveva abituati a diversi cambi): fuori Insigne che esce arrabbiatissimo, e dentro Diego Demme. Importante il rientro del ragazzo. Probabilmente il mister azzurro ha pensato di consolidare e rafforzare il reparto difensivo ed il reparto di centrocampo.

Spalletti scombina ancora le carte con il cambio al minuto 83: dentro Petagna e Ciro Mertens (un atra bellissima nota positiva il rientro di Ciro), per Fabian Ruiz e Osimhen. Finalmente l’infermeria si è quasi completamente svuotata!

La partita finisce con la meritatissima settima vittoria di seguito degli azzurri, e ritorno da Firenze con il primato in classifica in solitario

Complimenti alle due squadre in campo, ci hanno fatto assistere ad una bella gara.

Bravi tutti, ma Mario Rui conferma la sua posizione di RE degli sciocchi!

 

Forza scugnizzi!

 

 



 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Editoriale

  • Sassuolo 2 – Napoli 2

    Napoli rimontato dal Sassuolo!   Finisce 2 a 2 una sfida che si preannunciava sfavillante, e così è stato. Ma se...

    Ciro Kevin Ianuale1 Dicembre 2021
  • Sassuolo – Napoli 2 – 2

    “Grande prestazione degli azzurri macchiata purtroppo dagli infortuni e da un arbitro INCAPACE! Non si può parlare di una partita comandata...

    sergio ciaravolo1 Dicembre 2021