Connect
To Top

Napoli – Lazio 4 – 0

Diego … brividi … tanto amore …

e primato consolidato

 

 

 

Il pre-partita dedicato a Diego è stato, per chi come me ha vissuto quei momenti tutte le domeniche allo stadio, un momento di fortissima emozione con gli occhi pieni di lacrime.

La gara!

Il Napoli stasera ritorna al 4-2-3-1 con Mertens punta centrale. La Lazio dell’ex Sarri, gioca con il 4-3-3.

Nemmeno 10 minuti di gioco e risultato sul 2 a 0. Altri venti minuti e terzo goal ad opera di Ciro Mertens SUPERSTAR. Doppietta per il napoletano Mertens nato per errore in Belgio.

Napoli concentratissimo! La Lazio riesce in varie occasioni ad impensierire la difesa dei nostri azzurri. Solo un grande Ospina salva la porta, insieme ad un pizzico di fortuna (traversa con colpo di testa della Lazio).

Bella partita da vedere. Gli azzurri confermano di essere devastanti contro le squadre che giocano al calcio.

 

64mo minuto standing ovation per Ciro Mertens sostituito da Petagna. Fuori anche Lozano per Elmas.

73mo minuto una bella notizia, dentro Diego Demme finalmente, al posto di un infortunato Zielinsky, che anche stasera ci ha messo il suo sigillo segnando il primo goal.

Il Napoli disputa un secondo tempo sempre concentrato e attento. Grossa consapevolezza di superiorità e dimostrazione di tanta qualità con possesso palla e padronanza di gioco.

Minuto 84 e poker degli azzurri con un gran tiro di Fabian Ruiz. Lo spagnolo dalla sua mattonella preferita la mette nell’angolino basso alla destra di Pepe Reina.

85mo fuori Mario Rui e Fabian Ruiz per Malcuit e Ghoulam.

La partita non ha più nulla da dire, difatti l’arbitro non concede nemmeno un minuto di recupero e fischia allo scoccare del novantesimo.

Sotto lo sguardo attento di Diego Armando Maradona, il Napoli stasera vince e convince.

Migliori in campo: tutti con menzione particolare per Mertens e per il maestoso Koulibaly. Unico neo, e quindi peggiore in campo, Lozano.
Il  Chuki è fuori dal gioco e non incide ne sul gioco e ne sulla manovra di tutta la squadra. Hysaj su quella fascia è andato a nozze ed ha giocato sul velluto.

Ci gustiamo questa vittoria e ci concentriamo già sulla prossima gara  che si giocherà il prossimo mercoledì a Sassuolo,  contro quel Sassuolo che oggi ha fermato a San Siro il Milan, facendolo scivolare a meno tre dal Napoli.

In chiusura: Diego onorato nel migliore dei modi!

Forza scugnizzi!

 

 



 

 

 

 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in Editoriale