Connect
To Top

Lorenzo Insigne: “che delusione”!!!

 

La notizia della firma di Lorenzo Insigne per una squadra canadese, ha scatenato di tutto e di più.

Chi lo ha denigrato, chi lo ha insultato, chi lo ha beffeggiato, chi lo ha esaltato, chi ne ha parlato bene, ecc … ecc … ecc … insomma non c’è mancato veramente nulla: una insalata molto ben condita di cattiverie e di  buonismo!!!
Molti si sono arrogati il diritto di dire cosa era bene e cosa era male, cosa giusto e cosa sbagliato per Insigne … bla bla bla … bla bla bla … bla bla bla … insomma, e per finire: troppo!!!

Io invece mi voglio soffermare su alcune semplicissime considerazioni, che mi portano ad essere profondamente deluso.

Lorenzo Insigne ha appena 30 anni (prossimo giugno 31), un calciatore quindi non più giovanissimo, ma sicuramente nel momento migliore della carriera, con ancora tante stagioni davanti.

Lorenzo Insigne è napoletano ed ha avuto la fortuna di poter giocare nella sua terra, per la sua squadra del cuore, di ricoprire il ruolo di capitano del Napoli. Rimanere con la maglia azzurra sulle spalle, avrebbe potuto significare amore a vita e riconoscenza di tutto il popolo napoletano.

Lorenzo Insigne, andando a giocare in Canada, ha di fatto deciso di non disputare i prossimi campionati mondiali, chiudendosi così una porta ed una vetrina mondiale di grande importanza per un giocatore della sua levatura. Il campionato canadese, come tutti ben sappiamo, è di un livello più basso rispetto a quello europeo, e per poter disputare da protagonisti una competizione così prestigiosa ed importante, bisogna essere in forma fisica, mentale e carichi per la guerra cattiva (sportiva), sul campo verde. Vedi la storia di Sebastian Giovinco che è andato a giocare in Canada proprio come ha deciso di fare Insigne, ed oggi nessuno più si ricorda di questo ragazzo (anche la nazionale lo ha dimenticato!).

Lorenzo Insigne ha pertanto deciso, ad appena 30 anni, di appendere le scarpette al chiodo!

Lorenzo Insigne ha scelto solo i piccioli (così come avrebbe scritto il maestro Camilleri), certi e sicuri dei canadesi. Per Lorenzo Insigne è meglio un uovo oggi che una gallina domani.

 

 

“che delusione”

 



 

 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Editoriale

  • Salernitana un focolaio che non si spegne, anzi!!!

    Sale il numero dei positivi della Salernitana.   Arrivano a 9 i calciatori positivi della Salernitana, numero che prevede, secondo il...

    Redattore NapoliFan20 Gennaio 2022
  • Bologna – Napoli 0 – 2

    Partita senza storia, la qualità in mezzo al campo fa la differenza. Lobotka, Ruiz e Zielinsky hanno dato lezioni di calcio...

    Gianluca Di Lauro18 Gennaio 2022