Connect
To Top

Juve – Napoli 1 – 1

 

 

Nel segno di Ciro Dries Mertens: questi sono veri uomini e veri campioni!!!

Risultato che ci sta molto stretto!”

Il Napoli questa sera a Torino riesce a portare in campo ben 19 uomini, con 6 primavera in panchina, e Ghoulam in campo senza ritmo gara e partita. Gli azzurri si dispongono con il 4-2-3-1, mentre i bianconeri entrano in campo con il 4-3-3.

 

Gli azzurri giocano concentrati, con qualità e possesso del gioco. Disputano un ottimo primo tempo e mettono sotto la Juve.

La superiorità è siglata dal gran goal di Ciro Mertens, che ci permette di chiudere in vantaggio il primo tempo.

Nel secondo tempo il Napoli, in maglia rossa stasera, continua a mantenere alto il livello della qualità del gioco, e mette sotto la Juve. Purtroppo però subiscono il pareggio immeritato della Juve.

Goal del pareggio dei senza colore, viziato da un fallo grande quanto un grattacielo di Chiesa su Demme, ma ovviamente sappiamo come funziona!

Il Napoli non molla e continua a giocare.

Ma sale in cattedra anche l’arbitro che fa capire che è di fede bianconera! Fino alla fine cerca di aiutarli assegnando al 95mo un calcio di punizione per tuffo di Dybala: VERGOGNA!!! Pensa a giocare al calcio pezzente tu e Cuadrado (altro ottimo teatrante e tuffatore di professione).

Alla fine l’arbitro non concede ai senza colore di battere il calcio d’angolo, dopo il calcio di punizione deviato dalla barriera, e fischia la fine della gara. I senza colore si scatenano contro l’arbitro, finanche dalla panchina Chiesa entra in campo per assalire l’arbitro: che pochezza, non hanno nessuna dignità!

Ma parliamo di calcio … 

Bravi tutti i ragazzi stasera, non era facile giocare concentrati. I nostri ragazzi hanno dimostrato di essere all’altezza di competere contro chiunque.
La palma del peggiore in campo a Insigne, che vorrebbe fare chissà cosa, ma a questo punto ritengo che sia meglio non farlo più giocare. Ne acquisterebbe sicuramente tutta la squadra: insopportabile!

Vorrei permettermi di dare un consiglio a Lorenzo: prendi esempio da Ciro Dries Mertens!

Voglio far notare che il Napoli ha giocato con una difesa completamente nuova, con Ghoulam fuori dai ritmi e senza una intera partita nelle gambe. Nonostante questa situazione, hanno subito un goal fortunoso per la deviazione del bravo Lobotka, e come ho già scritto, con la partenza viziata da fallo. Il Napoli ancora una volta incassa un goal ma senza subire più di tanto l’attacco degli avversari.

Persi altri due preziosissimi punti. Sarà sempre più difficile riuscire a risalire la vetta della classifica. Ma non dobbiamo ancora disperare. Il girone di ritorno è appena cominciato e le partite da giocare sono ancora molte. Il Napoli deve superare senza danni questo mese di gennaio, perché dal prossimo mese riavremo la squadra al completo, e a quel punto sicuramente il discorso cambierà.

Adesso andiamo concentrati alla prossima gara al Maradona contro la Samp, sperando che possano rientrare dall’infermeria quanti più ragazzi possibile.

 

FORZA SCUGNIZZI

 



 

0saves
If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Editoriale

  • Salernitana un focolaio che non si spegne, anzi!!!

    Sale il numero dei positivi della Salernitana.   Arrivano a 9 i calciatori positivi della Salernitana, numero che prevede, secondo il...

    Redattore NapoliFan20 Gennaio 2022
  • Bologna – Napoli 0 – 2

    Partita senza storia, la qualità in mezzo al campo fa la differenza. Lobotka, Ruiz e Zielinsky hanno dato lezioni di calcio...

    Gianluca Di Lauro18 Gennaio 2022